ItaL2 Magistrale 2019

Creiamo qualcosa?

Visualizzazione 6 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #2401
      ItaL2
      Amministratore del forum

      Per creare delle risorse didattiche possiamo iniziare con delle semplici attività.

      L’idea è di prendere spunto da materiali già pronti, cercando di “rivisitarli”, di riproporli in ottica di apprendimento digitale (copiarli non è un “peccato”, è semmai un modo per concentrarsi sulla “tecnica strumentale”).

      Per questo vi proponiamo due specimen de L’italiano all’università (vol. 1 e vol. 2), che coprono rispettivamente i livelli A1-A2 e B1-B2 del QCER:
      http://bit.ly/ItaUniSpecimen1
      http://bit.ly/ItaUniSpecimen2

      Sfogliate i PDF, lasciatevi incuriosire e poi fate le vostre scelte. Unica indicazione che non possiamo non darvi: non limitatevi al singolo “esercizio”.
      Cercate piuttosto di individuare un testo e fate in modo che l’attività didattica a seguire sia un lavoro su quel testo (es. Testo – potete inserirlo in un Accordion – e a seguire Vero/Falso oppure Fill the Blanks, Multiple Choice ecc.).

      In questo modo potete prendere confidenza con il mezzo e in generale con questo tipo di lavoro.

      A chi vuole… di più sarà rivelato :)
      Scherzi a parte, fateci sapere se qualcosa non è chiaro rispondendo qui sotto.

      Buon divertimento!

      • Questo topic è stato modificato 4 anni, 5 mesi fa da ItaL2.
    • #2419
      Matteo La Grassa
      Amministratore del forum

      Buongiorno.
      aggiungo solo il consiglio di di provare a buttare giù una attività anche in forma molto imperfetta. Segnalate poi agli altri il vostro lavoro (indicate sempre l’indirizzo della pagina!); tutti sono invitati a commentare, proporre miglioramenti ecc. Come abbiamo detto, ci sembra importante che sperimentiate l’ambiente e ragioniate sulla creazione delle attività. Se poi il prodotto finito sarà buono, tanto meglio ma non è lo scopo di questa sperimentazione.

      La traccia da seguire nello specimen serve a facilitarvi il lavoro e a dare una certa gradualità: all’inizio è più facile copiare che inventare ex novo. Tuttavia, se volete lavorare “a braccio” (ovviamente in maniera ragionata), sentitevi liberi di farlo.
      Ultima cosa, importante: attenzione ai tempi! Ciascuno di voi dovrebbe realizzare z5qualcosa entro l’ultima lezione del corso.
      Buon lavoro!

    • #2450
      Pietro
      Partecipante

      Avrei qualche domanda sulla versione digitale dell’attività sul testo “L’italiano all’università B1-B2 unità 8 pag. 144-45”

      Vorrei chiedere ai partecipanti delle soluzioni ad alcuni limiti che ho riscontrato nell’uso di H5P in particolare nelle ultime 2 attività della pagina seguente

      https://sandbox.elil.it/livello-qcer-b2/ponte-milvio/?preview_id=2420&preview_nonce=67e68ae27e&post_format=video&_thumbnail_id=2426&preview=true

      – Aggiunta di testo accanto ad un elemento audio?

      – Qual è il modo più economico per rimandare a un punto della pagina web mandare lo studente a un testo già inserito per usarlo per una nuova consegna?
      Vorrei mettere il link all’interno della stringa seguente
      <h3>Riascolta l’audio e confronta con l’inizio del secondo paragrafo del <href//> “testo precedente” </>. Cosa cambia nel modo di fare la promessa?</h3>

      grazie della collaborazione
      Pietro

    • #2478
      Matteo La Grassa
      Amministratore del forum

      Salve Pietro,
      mi pare che la soluzione trovata con il file Audio vada bene.
      Saluti
      Matteo

      • #2492
        Pietro
        Partecipante

        Adessl dovrebbe essere visibile a tutti. Grazie

    • #2482
      Matteo La Grassa
      Amministratore del forum

      Cari tutti.
      ho visto l’attività di Pietro che però, per farla vedere anche agli altri, dovrebbe pubblicarla, non lasciarla in bozza.
      Mi pare una prima interessante proposta. Qualcuno vuole fare delle osservazioni?
      Ovviamente questo spazio serve a farvi sperimentare l’uso di strumenti come H5P ma ricordate che, se in futuro vorrete creare materiali, gli aspetti metodologici sono quelli più importanti. Chiedetevi quindi sempre qual è lo scopo di ogni singola attività che proponete.
      Aspettiamo di leggere i commenti dei colleghi e le loro proposte.
      A presto,
      Matteo

    • #2544
      Erika
      Partecipante

      Buon pomeriggio.
      Avevo pensato di creare un’attività di sintesi basato sul riordinamento delle sequenze di un testo. Tra i modelli di H5P quello che più si avvicina al mio scopo è “image sequencing” che però non risulta disponibile su ItaL2. Come potrei fare?
      Erika

    • #2549
      ItaL2
      Amministratore del forum

      Chiedo scusa, Erika, vedo solo ora il messaggio. Carico il contenuto che mancava. Solo qualche minuto e sarà attivo.

Visualizzazione 6 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.